I ricordi stamattina, mentre guardo l’albero di Natale qui nel Family studio, mi riportano a quando ero piccola.
Ricordo perfettamente l’emozione dell’attesa del Natale e riesco ancora a percepire la gioia di quando la mamma ci diceva “Domani facciamo l’albero di Natale!
Era una festa! Era un momento per noi, un momento da condividere tutti insieme, quel momento che ha il sapore della famiglia.
E poi c’era sempre la nuova decorazione che ogni anno si aggiungeva all’albero. Ancora oggi, nelle scatole degli addobbi, vedo qualche palla di quelle “vecchie”. E ogni anno ritorno a quei tempi. A quell’atmosfera.
Sotto l’albero c’erano due Babbi Natale, uno mio è uno di mia sorella. Erano quelli con il sacco, dove magicamente, ogni tanto, ci si trovava le caramelle. A patto che fossimo state brave.

La stessa storia si è ripetuta Natale dopo Natale. Con la stessa intensità emotiva, con la gioia di addobbare la casa a festa.
Quella magia l’ho vissuta da piccola con i miei genitori. E oggi la vivo con i miei figli, da mamma.
Sono ricordi belli e non solo. Mantengono una tradizione, un legame che passa dal sogno alla speranza.
Prova a pensare al momento in cui si portano a casa gli scatoloni con gli addobbi… il momento in cui arriva l’albero, la scelta della posizione e l’entusiasmo nel volerlo vedere decorato e pieno di luci. Come a dargli vita.
Ecco, credo che questo momento debba essere considerato come una tradizione da mantenere viva, da raccontare ma anche da fermare in una fotografia come momento che ha il suo grande valore.

Per me, oggi più che mai, con le nostre corse e frenesie, è importantissimo saper distinguere gli attimi di serenità e condivisione. Quelli ricchi di una magia difficile da raccontare solo con le parole.
È così anche per te?

Ti piacerebbe avere un racconto fotografico del momento in cui la tua famiglia è impegnata ad addobbare l’albero di Natale?
Oltre alle sessioni natalizie, questo è un “tempo” da raccontare con le foto.

Sono sicura che quella magia verrà fuori, lucente come i colori dell’albero e come lo sguardo dei bambini.

AUTHOR: Monica Palloni

I miei lavori, oggi, si rivolgono alla famiglia intesa come entità sensibile e unita e come singoli componenti. Credo che il mio atteggiamento di apertura verso la Vita mi restituisca sempre intuizioni e movimenti emotivi. Come quelli che percepisco fotografando una mamma in attesa o un neonato.

No Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi